Conad: ecco perché vale

sì per rivoltella

Il Programma Integrato di Intervento CONAD a Rivoltella, la cui prima proposta risale al marzo 2010 da parte della Società Conad, ha visto formale richiesta nel gennaio 2015.
L’ampliamento richiesto, motivato dalle esigenze imprenditoriali di un piccolo supermercato di quartiere, si concretizza nella realizzazione di un nuovo fabbricato, adibito a vendita e magazzino – oltre che agli impianti – e di un nuovo parcheggio pubblico.
Questo a scapito della strada esistente, priva di funzione di collegamento viario, e di una porzione di aiuola. Non di suolo agricolo.
Il che definisce l’intervento come una azione di riqualificazione urbana, auspicata anche dalla Legge Regionale sulla riduzione del consumo di suolo, che non costituisce consumo di nuovo suolo agricolo. Ben lontano da quanto ipotizzato nella precedente amministrazione, quando ci fu una proposta di locare l’ampliamento nell’area di fronte all’INPS, in un suolo a destinazione agricola.
Dell’aiuola antistante, soltanto 115 mq (vale a dire il 4% del verde) sarà interessato dal nuovo ampliamento.
Gli esemplari arborei interferenti con l’intervento, laddove rimossi, verranno rimpiazzati da esemplari autoctoni e maggiori nel numero, come da prescrizione della Provincia di Brescia, così da arricchire ed riqualificare anche ecologicamente il comparto.
D’altro canto, all’alienazione di 2.134 mq di area comunale corrisponderà un introito superiore al valore dell’area stessa (valore stimato dell’Agenzia delle Entrate). Tali proventi saranno indirizzati ad opere pubbliche, con priorità per la sicurezza, i giovani e lo sport.
I cittadini incontrati, nei numerosi gazebo che come PD abbiamo realizzato in zona Conad e in via di Vittorio, hanno espresso parere favorevole all’ampliamento, e a dimostrazione di questo è anche il fatto che non sono pervenute osservazioni da parte di cittadini.

Silvia Colasanti, capogruppo PD
Catuscia Giovannone, capogruppo Aria Nuova*

*Lettera al direttore pubblicata sul BresciaOggi venerdì 5 agosto

Posted in Consiglio Comunale, Opinioni

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>