Il PGT dell’Amministrazione LESO: una visione etica e culturale dell’ambiente

plis-6

Rispetto del paesaggio e sua valorizzazione non sono parole, ma vedono nel nuovo PGT uno strumento di pianificazione che sia da volano anche per lo sviluppo economico del nostro territorio.

Ecco allora lo stop al consumo di suolo che si coniuga con la riqualificazione dell’edilizia esistente, per una città che si rigeneri nel tessuto urbano consolidato senza destinare nuove aree all’edificabilità.

La prova nei fatti:

  • circa 130.000 metri quadri di aree che da edificabili torneranno agricole.
  • La realizzazione Parco delle battaglie : 504 ettari di area protetta attorno alla torre di San Martino, in un’area  di grande pregio paesaggistico e depositaria di una memoria storica straordinaria. Senza alcun aumento di volumetria, la riqualificazione degli edifici presenti nel parco e la realizzazione di piste ciclopedonali potrebbero contribuire ad un rilancio turistico della zona in piena sintonia con la tradizionale vocazione vitivinicola, e nel totale rispetto di uno sviluppo sostenibile ed orientato alla green economy.
  • La realizzazione del parco pubblico a lago con la cessione di 12mila mq dell’ex Idroscalo e contemporaneamente la garanzia che non vi sia alcun aumento di volumetria nell’area residua di appartenenza dell’Aeronautica Militare
  • Questo PGT è il frutto del lavoro di 5 anni di buona amministrazione, un’amministrazione che fin dal suo insediamento ha tracciato la strada da percorrere, revocando e annullando il PGT approvato fuori tempo massimo dall’ amministrazione Anelli, eliminando buona parte degli spropositati ambiti di trasformazione previsti.

Il Circolo desenzanese del Partito Democratico ed i consiglieri comunali PD sono fieri del percorso, se pur faticoso, che ha portato a questi risultati, consapevoli in questa fase finale di consegnare ai cittadini uno strumento di pianificazione urbanistica che preservi il futuro.

Le osservazioni al piano vedono da parte della minoranza l’adozione di una linea non sempre così coerente. Astensioni su richieste di trasformazione in residenziale di aree agricole o destinate a verde pubblico, voti contrari al parco dell’idroscalo e al PLIS della Battaglia. A parole in difesa dell’ambiente, nei fatti meno.

La minoranza rifiuta il confronto politico ed esce dall’aula nel momento del voto sulla variante al PGT, conseguentemente con il suo atteggiamento durante la discussione delle osservazioni. In realtà i consiglieri di minoranza con i loro voti hanno dichiarato nei fatti la loro contrarietà ad inserimento di aree verdi, alla realizzazione del progetto del PLIS, al parco dell’Idroscalo.

pd-pgt-infografica-002

Posted in Comunicati, Consiglio Comunale

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>